Antartide documenti non autorizzati

Il continente dell’Antartide fu scoperto solo nel 1820 d.C., pur essendo già indicato sulla mappa del 1513 d.C. dell’ammiraglio turco Piri Re’is, sulla mappa di Orontius Finaeus del 1531 e su quella di Philippe Buache del 1739.

Ḥājji Muhyieddin Piri Ibn Ḥājjī Meḥmed, noto come Piri Reìs (Gallipoli, tra il 1465 e il 1470 – Il Cairo, 1553-4), nipote del noto ammiraglio turco Kemāl Reʾīs, fu capitano navale ottomano e in seguito ammiraglio (Reʾīs significa “comandante”), ma è più noto per essere stato l’autore di un Kitāb-i bahriyyè (“Libro del mare”), un portolano del Mediterraneo, e soprattutto di una “mappa del mondo”, oggi conservata nel museo del Topkapi, che riporta con notevole precisione le coste dell’Africa del Sud America e dell’antartide senza ghiacci.

Ḥājji Muhyieddin Piri Ibn Ḥājjī Meḥmed

La mappa di Piri Re’is è un documento cartografico realizzato dall’ammiraglio turco Piri Reìs il 7 aprile 1513.

Mappa di Piri Re’is

Verso la fine del 1929, Gustav Deissmann, un teologo tedesco, stava lavorando a Istanbul nella biblioteca del Palazzo Topkapi. Mentre catalogava oggetti antichi trovò una pergamena di pelle di gazzella in una pila di oggetti scartati. Su questa pergamena era disegnata una mappa e Deissmann rimase sbalordito nel vedere che sembrava mostrare il profilo del Sud America. Ha salvato la pergamena, che ora è conosciuta come la Mappa di Piri Reis.

La mappa che aveva studiato era stata disegnata e firmata nel 1513 dal cartografo turco Hagii Ahmed Muhiddin Piri, noto anche come Piri Reis. Oltre ad essere un cartografo, Piri Reis prestò servizio nella marina turca, per la quale ricoprì il grado di ammiraglio. Ha dichiarato di aver usato 20 mappe e grafici diversi come documenti di origine. Otto di loro erano mappe tolemaiche (mappe del mondo conosciuto secondo la società ellenistica o greca del II secolo), quattro erano mappe portoghesi, una era una mappa araba e una era disegnata da Cristoforo Colombo.

Questo semplice pezzo di pelle di gazzella conservata è stato la base di intense controversie nel mondo della cartografia. Per prima cosa, la mappa sembra mostrare l’Antartide quasi 300 anni prima che fosse scoperta. Non solo mostra l’Antartide, ma il continente è disegnato come una massa terrestre come sarebbe apparso prima che fosse coperto con la sua calotta glaciale oltre 6.000 anni fa.

Questa controversia fu accelerata quando il professor Charles Hapgood pubblicò, nel 1965, la sua teoria sull’Antartide nel libro Mappe degli antichi re del mare. Il professor Hapgood, con sede presso l’Università del New Hampshire, aveva studiato la Mappa di Piri Reis con i suoi studenti e trovato diverse cose che non potevano spiegare. Non solo c’era il problema dell’Antartide senza la sua calotta polare, ma si accorsero che la mappa era disegnata usando la proiezione di Mercatore, una metodologia non utilizzata dai cartografi europei fino alla fine del XVI secolo.

Il cartografo fiammingo Gerardus Mercator ideò la proiezione cilindrica della mappa nel 1569. I greci avevano la capacità di creare mappe cilindriche utilizzando la loro conoscenza della Terra come una sfera, insieme alle abilità astrologiche e geometriche per calcolare la latitudine e la longitudine. L’accuratezza della proiezione di Mercatore non era assoluta fino a quando il cronometro non fu inventato nel 1760.

L’uso del Mercator Projection sulla Piri Reis Map potrebbe essere spiegato dal suo uso di mappe greche nella creazione del suo disegno, ma non c’era alcuna spiegazione per l’inclusione dell’Antartide senza la calotta polare. Il professor Hapgood ei suoi studenti hanno teorizzato che la mappa di Piri Reis doveva essere basata su informazioni precedenti al 4000 aC. Questo è molto prima di qualsiasi civiltà sofisticata nota o qualsiasi linguaggio ben definito; la mappa introduce la teoria di un’antica civiltà che aveva le capacità per navigare negli oceani del mondo e tracciare con precisione le terre che visitavano.

Il professor Hapgood proseguì affermando che la rappresentazione topografica dell’area dell’entroterra dalla costa era così precisa che questa antica super-civilizzazione doveva avere capacità aeree oltre alle loro abilità nautiche e cartografiche. Ciò portò naturalmente a una teoria di una civiltà aliena o basata sulla città perduta di Atlantide.

Uno storico, il capitano Lorenzo W. Burroughs, un capitano dell’aeronautica militare statunitense con un background in cartografia, sostiene che la raffigurazione dell’Antartide sia accurata e che assomigli al continente prima che fosse coperto di ghiaccio.

La mappa verificata con strumentazione moderna ha rilevato una precisione del dettaglio, che poteva essere ottenuta solo da una visione aerea delle coste rappresentate.

Oronzio Fineo, in latino Orontius Finnaeus (Briançon, 20 dicembre 1494 – Parigi, 8 agosto 1555) è stato un matematico, cartografo e astrologo francese.

Oriontus Finnaeus

Matematico francese originario di Briançon, Finé (detto Fineo) studiò scienze umanistiche e matematiche a Parigi nel Collège de Navarre. Oppostosi al concordato che Francesco I di Valois (1494-1547), re di Francia, impose alle università nel 1517, subì il carcere fino al 1524, ma fu successivamente nominato dallo stesso sovrano alla cattedra di matematica del Collège Royal (1532). Nel 1531 Finé aveva presentato a Francesco I una Epistola in rima … sulla dignità, perfezione e utilità delle matematiche e si era già distinto come editore delle opere di Georg von Peurbach (1423-1461) e Gregor Reich. Fu prolifico inventore e costruttore di strumenti matematici e orologi solari, descritti in originali trattati, quali il Quadrans Astrolabicus (Parigi, 1527) e il De Solaribus Horologijs et Quadrantibus (Parigi, 1531). La sua fama europea è testimoniata dalle numerose opere pubblicate e tradotte in materia di astronomia, geografia, cartografia, gnomonica, geometria pratica e strumentazione scientifica. Il suo amico Antonio Mizauld scrisse una sua biografia. Gli è dedicato il cratere Orontius sulla Luna.

La mappa di Oronteus Finaeus, detta anche Oronteus Fineus map, era incredibilmente precisa. Anche questo mostra un’Antartica priva di ghiaccio senza la calotta di ghiaccio. È stato disegnato nell’anno 1532. Ci sono anche mappe che mostrano la Groenlandia come due isole separate, come è stato confermato da una spedizione polare francese che ha scoperto che c’è una calotta di ghiaccio abbastanza spessa che unisce due isole.

Mappa di Oronteus Finaeus

La mappa in questione è stata pubblicata nel 1531 e i suoi sostenitori affermano che mostra il continente alla scala corretta, posizionando i mari Weddell e Ross così come la Queen Maud Land, la Wilkes Land e la Marie Byrd Land nella loro corretta longitudine.

Dettaglio dell’antartide


Nel mare di Ross oggi enormi ghiacciai lo sovrastano, rendendolo uno scaffale galleggiante di centinaia di metri di spessore. Eppure questa mappa mostra estuari e fiumi nel sito. Nel 1949 fu fatto il carotaggio per prelevare campioni di ghiaccio e sedimenti sul fondo del Mare di Ross. Questi carotaggi hanno chiaramente mostrato diversi strati di stratificazione, il che significa che l’area ha subito diversi cambiamenti ambientali. Alcuni dei sedimenti erano del tipo solitamente portato in mare dai fiumi. I test fatti al Carnegie Institute di Washington DC, che risalgono a elementi radioattivi trovati nell’acqua di mare, risalgono ai sedimenti del 4000 aC circa, il che significherebbe che l’area era priva di ghiaccio con fiumi che scorrevano fino a quel momento.

La mappa di Oronteus Finaeus è più accurata di qualsiasi altra mappa dello stesso periodo ed in realtà, è più precisa di qualsiasi mappa fatta ovunque fino all’anno 1800.

Philippe Buache (nato La Neuville-au-Pont, 7 febbraio 1700, morto a Parigi il 24 gennaio 1773) era un geografo francese.

Philippe Buache

Buache fu addestrato sotto il geografo Guillaume Delisle, di cui sposò la figlia e che entrò a far parte dell’Académie des sciences nel 1730. Buache fu nominato primo geografo del re nel 1729. Stabilì la divisione del mondo per mezzo di mari e sistemi fluviali. Credeva in un continente del sud, un’ipotesi confermata da scoperte successive. Nel 1754 pubblicò un “fisico Atlante”. Ha anche scritto diversi opuscoli.

Suo nipote, Jean Nicolas Buache (nato La Neuville-au-Pont, 15 febbraio 1741, morto a Parigi il 21 novembre 1825), era anche un geografo del re.

Esistono due versioni della mappa di Philippe Buache del 1739, una con l’antartide ed una senza qui vi proponiamo quella con l’antartide.

Mappa di Philippe Buache del 1739

Nessuno è stato in grado di spiegare come queste mappe estremamente antiche, raffiguranti regioni del nostro pianeta come l’Antartide senza ghiaccio, risalenti a migliaia di anni esistano. Molti sostengono che queste mappe sono il prodotto delle civiltà antidiluviane che abitavano il nostro pianeta migliaia di anni prima della storia ufficiale scritta.

Il periodo antidiluviano o il periodo pre-Flood è riferito al tempo “prima del grande diluvio”. Nella Bibbia, questa volta è ambientata tra la caduta dell’uomo e il diluvio di Noach, la storia del Diluvio come descritto in Genesi.

Mentre molti di noi hanno familiarità con la mappa di Piri Reis – che è stata convalidata da studiosi che rimangono sconcertati e non possono spiegare la loro precisione e il livello di dettaglio – la maggior parte di noi non sa che ci sono numerose altre mappe che raffigurano lo stesso scenario.

Si dice che la mappa del XVIII secolo rappresenti accuratamente il continente dell’Antartide prima che fosse sepolto da spessi strati di ghiaccio. L’unico modo per mappare correttamente la mappa è se qualcuno mappasse il continente antartico quando era libero dal ghiaccio. Tuttavia, non molti sono d’accordo con queste affermazioni che suggeriscono che è stato male interpretato.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.